Vai al contenuto

il posto libero

8 novembre 2019
by

Stefano Tartarotti Blog

Stamattina ho letto che l’altroieri ad Alessandria, su un autobus, una signora sulla sessantina ha apostrofato con un “No, no, tu qui non ti siedi” una bambina di colore di sette anni.
E dire che da ragazzino i film che raccontavano la segregazione razziale negli USA negli anni 50 mi sembravano così incredibili e impensabili.
Poi bastano un paio di anni di propaganda tossica e rieccoci qui.

View original post

No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: